Parte il progetto SWATCH, in collaborazione con Uni.Cagliari

28 Gennaio 2020
Il Delta del Rio Posada (credits: progetto acqua e fuoco)

DI COSA SI TRATTA

Il progetto SWATCH (Strategies for increasing the WATer use efficiency of semi-arid mediterranean watersheds and agrosilvopastoral systems under climate Change) è un progetto di ricerca applicata in campo ambientale e forestale, coordinato dall'università di Cagliari, con la collaborazione attiva dell'Agenzia Forestas per promuovere la sperimentazione ed il monitoraggio nel campo di Ricerca delle Scienze Ambientali e Forestali.

L’obiettivo generale del progetto SWATCH coinvolge lo sviluppo di metodologie innovative per aumentare l’efficienza nell’utilizzo della risorsa idrica degli ecosistemi caratterizzati dal bioma Mediterraneo, le tipologie climatiche aride e le aree caratterizzate da condizioni climatiche estreme.

Il capofila è l'Ateneo Cagliaritano, che ha presentato un progetto per il bando  Multi-topic 2018 di PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area) nel febbraio 2018, ottenendo un finanziamento.

Attività e Obiettivi

Le attività previste rientrano a pieno titolo nelle pubbliche finalità affidate dal Legislatore all'Agenzia e all'Università, e soddisfano pubblici interessi in materia di salvaguardia dell’ambiente e conservazione della biodiversità oltre alla creazione e diffusione di una cultura che contempli valori naturalistici, storici e culturali propri della Sardegna.

I casi di studio esamineranno il bacino mediterraneo per individuare le strategie di gestione e pianificazione delle risorse idriche nel contrasto delle condizioni climatiche.  Il progetto vuole anche ottimizzare le infrastrutture idriche e gli usi (irrigazione, allevamento, attività domestiche e industriali).
Tra gli obiettivi c’è poi lo sviluppo di tecniche innovative sul campo dell’evapo-traspirazione, combinando le stime di evapo-traspirazione ottenute da varie tecniche di misura, tra cui il flusso linfatico sia sulle radici che sui tronchi.
SWATCH realizzerà un sistema di monitoraggio transnazionale dei fiumi del Mediterraneo per condividere dati e informazioni.

Il progetto produrrà sviluppi positivi sia economici che sociali: per la sostenibilità delle pratiche agricole, grazie alla maggiore efficienza nei sistemi agricoli e alla riduzione dei costi.
I partner ed i soggetti coinvolti potranno definire le nuove strategie di pianificazione e gestione della risorsa idriche per condizioni climatiche attuali e per scenari climatici futuri (anche estremi).

Finanziamento e partnership

Con un finanziamento di 1 milione e 390 mila euro il progetto è coordinato coordinato dall’Italia con l’Università di Cagliari; tra i partner sono l’Ente Acque della Sardegna (ENAS) e Forestas.
Fra le altre unità di ricerca: INRA Bordeaux Sciences Agro UMR 139 (Francia); The Cyprus Institute (Cipro); Universitat Politècnica de València e Conselleria de Agricultura, Medio Ambiente, Cambio Climático y Desarrollo Rural (Spagna); University of Tunis El Manar (Tunisia); Ain Shams University (Egitto); Ecole Nationale Supérieure d’Hydraulique (Algeria).

Condividi:

Notizie ed eventi

22 Luglio 2021

In occasione del vertice dei Ministri dell’agricoltura del G20 (Firenze, 17-18 settembre 2021 ) l’ Accademia dei Georgofili ha organizzato una serie di eventi scientifici per la settimana che precederà il...

20 Luglio 2021
AVVISO PUBBLICO: AVVIAMENTO A SELEZIONE FINALIZZATO ALL’ASSUNZIONE DI PERSONALE A TEMPO DETERMINATO NEL PRESIDIO FORESTALE DI MONTE PISANU (BOTTIDDA, BONO)

Il centro per l'impiego (CPI) di Ozieri rende noto che dal giorno...

16 Luglio 2021

Gli uffici del Servizio Territoriale dell'Agenzia Forestas, a Lanusei in via Piscinas n.5, saranno chiusi al pubblico nella giornata del giovedì 22 luglio per la festività patronale ...

12 Luglio 2021

Il 22 giugno 2021 la Giunta ha approvato le revisioni ed integrazioni alle direttive regionali previgenti: inseriti, nel regolamento tecnico regionale ulteriori allegati tecnici per la compiuta organizzazione...

07 Luglio 2021

Il progetto LIFE STREAMS ( Salmo ceTtii REcovery Actions in Mediterranean Streams ) mira al recupero e alla conservazione delle popolazioni di trota...

01 Luglio 2021

Dopo il loro recente trasferimento in Sardegna, sei aquile del Bonelli (2 femmine, 4 maschi) nate nel 2021, si trovano attualmente nella voliera di pre-ambientamento in sito protetto da Forestas, presso il...

02 Luglio 2021

Il Teatro Eliseo di Nuoro ospiterà il 2 luglio alle ore 21 la proiezione del cortometraggio di Domenico Ruiu, fotografo naturalista nuorese, prodotto dall'Agenzia Regionale Forestas: un video che sta già...

30 Giugno 2021

Nelle giornate dal 8 al 11 giugno si sono svolte le esercitazioni pratiche del corso per esperto in gestione forestale per la conservazione della biodiversità nel nuovo Martelloscopio di Monte Arci gestito da Forestas. Alla...

26 Giugno 2021

Presentato alla Biennale di Venezia il mese scorso, in una speciale installazione cui ha collaborato l'Agenzia Forestas che ha trasportato 600 specie endemiche e della macchia tipiche dell’ Asinara , provenienti dai vivai...

24 Giugno 2021

Con il trasferimento da Monastir all'areale di origine ( Montarbu di Seui ) è stato completato il recupero sanitario del piccolo di muflone femmina, che tra 10 giorni tornerà in libertà...

11 Giugno 2021

È disponibile on-line a questo link il video integrale del webinar trasmesso dalla sala consiliare di Lanusei,...

21 Giugno 2021

Informare e formare le imprese forestali o altri soggetti operanti nel contesto regionale, circa le attività del progetto For.Italy; o ffrire formazione e raccogliere adesioni per corsi in campo forestale ; effettuare una...