RESTITUZIONE TERRENI VINCOLATI

Ultimo aggiornamento: 
30/09/2020
S.Lussurgio, Vista dal versante est di Monte Urtigu (foto A.Saba)

L’Agenzia Fo.Re.STAS sta procedendo alla restituzione ai legittimi proprietari dei terreni vincolati in occupazione temporanea ai sensi del Regio Decreto-Legge 3267/1923 (Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani) come disciplinato anche dall’articolo 69 del R.D.L. 1126/1926.

Le modalità di restituzione 

Il presupposto di questo iter è nel Regio Decreto-Legge 3267 del  1923 (ancora vigente) che regola il rimboschimento e rinsaldamento dei terreni vincolati.
I passi necessari per il procedimento sono i seguenti:

  1. il  Corpo Forestale (CFVA Servizio Ripartimentale delle Foreste) competente per territorio innanzitutto deve predisporre i collaudi redigendo la relazione di collaudo e il Piano di Coltura e Conservazione (PCC);
  2. L’Agenzia Forestas convoca i proprietari dei terreni (se sono noti e se è disponibile un recapito per poterli rintracciare) per la stipula dell’atto di restituzione (collaudati);
  3. nei casi in cui non siano noti i proprietari dei terreni o  non se ne conoscano i recapiti o i proprietari - ricevuta la convocazione - non diano riscontro entro i termini previsti, o ancora nel caso i proprietari o gli aventi diritto esprimano la volontà di procedere con la pubblicazione, si procede con la pubblicazione dell’avviso di restituzione corredato della cartografia, verbale di collaudo e PCC;  
  4. la pubblicazione si effettua per 15 giorni consecutivi nell’Albo Pretorio on line del Comune ove è sito il terreno in restituzione e nell’Albo Pretorio on line dell’Agenzia Forestas.
  5. Trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione senza che siano pervenute osservazioni, i terreni si danno per restituiti ed il proprietario è obbligato a seguire le prescrizioni del Piano di Coltura e Conservazione redatto dal CFVA ed allegato all’avviso

​Risposta alle domande più frequenti (FAQ)

1) Il proprietario si può rifiutare alla restituzione dei terreni?

NO, se i terreni sono stati collaudati dal CFVA si deve procedere obbligatoriamente a restituirne il possesso ai legittimi proprietari, e si procederà pertanto con la pubblicazione nell’Albo Pretorio del Comune e dell’Agenzia Forestas;

2) Il proprietario può fare osservazioni sulla restituzione e sugli atti allegati all’avviso di restituzione pubblicato?

SI, le osservazioni so possono presentare entro i 15 giorni di pubblicazione per iscritto agli indirizzi email e PEC indicati nell’Avviso di restituzione;

3) Si può avere copia della documentazione inerente il procedimento di restituzione?

SI tutta la documentazione è visionabile e scaricabile dai siti internet dell’Agenzia Forestas e del Comune nel quale è avvenuta la pubblicazione;

4) Dove avviene la stipula dell’atto di restituzione?

Nella sede della Direzione Generale Forestas in Viale Merello, 86 Cagliari, oppure se richiesto esplicitamente dai proprietari e previa verifica di disponibilità, presso le sedi dei Servizi Territoriali Agenzia Forestas competenti per territorio: cioè a Cagliari-Decimomannu, Iglesias, Oristano, Lanusei, Sassari, Nuoro, Tempio Pausania.

5) Si può optare per la firma a distanza?

SI, se in possesso della firma digitale valida ai sensi del Codice dell'Amministrazione Digitale per questo tipo di atti. 

6) La stipula dell’atto di restituzione comporta delle spese a carico dei proprietari dei terreni o degli aventi diritto?

NO, saranno a spese del proprietario il viaggio di andata e ritorno per recarsi presso la sede della stipula dell’atto.

7) Se un proprietario ha difficoltà per recarsi a firmare l’atto di restituzione oppure se non dispone di email o firma elettronica certificata come può fare?

In tal caso, manifesta anche per le vie brevi telefonicamente al personale Forestas addetto alle procedure di restituzione, la volontà di procedere con la pubblicazione dell’atto di restituzione nell’Albo Pretorio on line del Comune e dell’Agenzia Forestas.

8) Se i terreni da restituire appartengono a più persone e solo alcune di queste hanno la possibilità di andare a firmare l’atto di restituzione, cosa si deve fare?

Si predispone una delega alla firma in carta libera corredata di un documento di riconoscimento in corso di validità, a favore dei comproprietari o del comproprietario che presenzierà all’atto di restituzione, in difetto si procederà con la pubblicazione dell’avviso di restituzione nell’albo Pretorio per 15 giorni

9) Quale documentazione occorre presentare per la stipula dell’atto di restituzione?

  • Documento di identità in corso di validità di tutte le persone che firmeranno l’atto di restituzione;  
  • tessera sanitaria per la “firma digitale” con annesso PIN rilasciato dalla ASL competente per territorio e/o Camera di Commercio o altri fornitori accreditati. 
  • documentazione in originale attestante la proprietà dei terreni oggetto di restituzione e, nel caso di comproprietari che non possono presenziare alla firma dell’atto, eventuale delega per la firma dello stesso predisposta in carta libera.

10) Una volta restituito il terreno quali adempimenti deve rispettare il proprietario?

Gli adempimenti sono prescritti all’interno del Piano di Coltura e Conservazione, per qualsiasi informazione e specifica in merito, si suggerisce di consultare sempre il Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale Servizio Ispettorato Ripartimentale competente per territorio.

11) Come mai nell’avviso di restituzione in particolare nella tabella dei terreni da restituire, viene indicata una Ditta catastale intestataria diversa dalla proprietà effettiva?

Perché viene indicata l’intestazione catastale aggiornata dei terreni, che diverse volte non corrisponde a quella dei proprietari effettivi dei terreni.

Per ulteriori Informazioni e contatti

Per ulteriori informazioni riguardanti la procedura utilizzata è possibile inviare una emailrestituzioni@forestas.it  indicando chiaramente:

  1. Nome e cognome
  2. Presidio Forestale/comune/territorio interessato dalla restituzione 
  3. la Domanda/quesito/tipo di informazione 
  4. indirizzo e-mail, o altro 
  5. numero di telefono fisso e/o mobile per un contatto vocale. 
Categoria: