Variazione del Fondo pluriennale vincolato

Ultimo aggiornamento: 
09/10/2020

Con la deliberazione commissariale n.76 del 6 ottobre 2020 il Commissario Straordinario dell'Agenzia ha approvato la variazione di cassa, di competenza e del Fondo pluriennale vincolato dell’esercizio 2020, la variazione del Fondo pluriennale vincolato di entrata e di spesa dell’esercizio 2021, la variazione del Fondo pluriennale vincolato di entrata e dello stanziamento della competenza della spesa dell’esercizio 2022, come rappresentato nei Documenti istruttori predisposti dal Servizio Contabilità e Bilancio, allegati alla delibera. 

RICHIAMI normativi e documentali

  • il punto 5.4.2 dell’Allegato 4/2 al D.Lgs. 118/2011 che stabilisce “Il fondo pluriennale vincolato è formato solo da entrate correnti vincolate e da entrate destinate al finanziamento di investimenti, accertate e imputate agli esercizi precedenti a quelli di imputazione delle relative spese. … Il fondo riguarda prevalentemente le spese in conto capitale ma può essere destinato a garantire la copertura di spese correnti, ad esempio per quelle impegnate a fronte di entrate derivanti da trasferimenti correnti vincolati, esigibili in esercizi precedenti a quelli in cui è esigibile la corrispondente spesa
  • il Documento istruttorio (Allegato 1/A) ed il Prospetto di dettaglio della variazione (Allegato 1/B) predisposti dal Servizio Contabilità e Bilancio a seguito della richiesta di variazione del Servizio Tecnico.

Il Commissario straordinario ha:

RITENUTO di dover procedere alla variazione del Fondo pluriennale vincolato di entrata e di spesa degli esercizi del Bilancio 2020, 2021 e 2022, al fine di garantire la copertura di spese correnti esigibili nel 2022 finanziate da trasferimenti vincolati 
PRESO ATTO del permanere degli equilibri di bilancio.

Categoria: