C.A.R.F.S. di Bonassai

Grifone

L’attività del Centro verte su quattro compiti principali:

Attività di Recupero degli animali selvatici

Dal 1987 il Centro di Bonassai si occupa del Recupero della Fauna Selvatica ferita. Gli animali ricoverati appartengono principalmente all’avifauna Sarda. La Clinica è dotata di una sala visita, di una sala chirurgica, di una sala radiologica e di un laboratorio dove vengono svolte necroscopie ed esami parassitologici. Il Centro è dotato di strutture per la degenza degli animali feriti con Box di ricovero dedicati alle singole specie. Ogni anno vengono recapitati più di sessanta specie differenti d’animali selvatici, con una media annua di cinquecento ricoveri.

Allevamento della Pernice Sarda (Alectoris barbara)

Dal 1981 il Centro si occupa dell’allevamento della Pernice Sarda (Alectoris barbara). Attualmente è dotato di un parco riproduttori di 500 coppie e di voliere d’allevamento. Gli animali prodotti sono stati oggetto di ripopolamento da parte del Corpo Forestale ed attualmente, per quanto stabilito dalla legge regionale n° 23 del 1998, il ripopolamento viene effettuato dalla Provincia.

Attività d’Educazione Ambientale

Dal 1985 il Centro si occupa anche d’educazione ambientale, mirata in particolare a far conoscere alle scolaresche che vengono a visitare la clinica, un considerevole numero di specie selvatiche presenti in Sardegna. Ogni anno il Centro accoglie migliaia di bambini provenienti da tutte le province.

Attività di studio e ricerca

Presso la Clinica di Recupero vengono svolti programmi di studio delle principali patologie della fauna Sarda in collaborazione con le strutture Universitarie. Sempre con l’Università è stata attivata da anni una convenzione che prevede lo svolgimento dei tirocini pratici dei laureandi in merito alla Patologia Aviare. 

Contatti

Responsabile Sanitario
Telefono:
079 389565
Cellulare: 320 4331181
Veterinario
Telefono:
079 389565
Cellulare: 338 5769349
Responsabile UGB
Telefono:
079 389565
Cellulare: 320 4331188
Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

  • Abbarbicata su un tacco calcareo, domina un paesaggio di tacchi calcarei ... La visuale a 360° spazia da nord a sud, da est ad ovest incontrastata, per via della notevole altezza...
  • L’Azienda Campulongu è un centro polifunzionale che, oltre ad ospitare uno tra i più importanti vivai forestali regionali, produce foraggi e granaglie da destinare alla...
  • Il monte Timidone è un rilievo sito in territorio di Alghero ; raggiunge un'altezza di 424 metri s.l.m. Ricade all'interno della foresta demaniale Le Prigionette , area inclusa...
  • Ubicato in agro di Monastir, loc. Basigna. Si raggiunge percorrendo da Cagliari la S.S. 131 e svoltando al km 15,400 al bivio che conduce alla scuola di polizia penitenziaria.
  • Da questa postazione di avvistamento, sita sul monte Nieddu di Tula , si domina la vallata del Coghinas , con l'omonimo lago. La visuale spazia sino al territorio di Ozieri e di...
  • La visuale da questa postazione di avvistamento, tra le più affascinanti della costa occidentale sarda, spazia dai monti di Villanova Monteleone (ad est) al folgo di Alghero -...
  • La vedetta è raggiungibile attraverso un percorso che parte dalla borgata di Tiria ; lungo il tragitto, nelle vicinanze: il nuraghe Bau mendula ,i basalti colonnari di Is Aruttas...
  • Il massiccio roccioso che sovrasta il paese di Arzana, nel suo versante Est che lambisce la Statale 389, raggiunge quota 1240 metri s.l.m. ed è in gran parte coperta da boschi di...
  • La vedetta di Punta Fonnesu si trova nel Comune di Guspini, e ricade nel presidio forestale di Gentilis. Per onor di cronaca il vero nome del luogo, dato dagli allevatori locali è...