Vivaio Produttivo di Campulongu

Scorcio del vivaio dal palazzo della direzione a Massama

Sede del servizio territoriale dell’E.F.S. di Oristano è ubicata nella parte centro-occidentale della Sardegna, nella provincia di Oristano, ad 8 km dal capoluogo lungo la strada provinciale n.9 per Zeddiani.
La superficie complessiva dell’Azienda ammonta a 115ha.
Il territorio ricade interamente lungo la rete consortile del Consorzio di Bonifica dell’Oristanese.

Le Origini

L’Azienda Campulongu nasce nei primi anni sessanta sotto la direzione dell’Ente Nazionale Cellulosa e Carta.
Con la soppressione dell’E.N.C.C. (Ente Nazionale Cellulosa e Carta) avvenuta nell’anno 1995 la S.A.F. (Società Agricola Forestale), che gestiva diverse aziende in tutta Italia tra cui l’Azienda Campulongu, viene messa in liquidazione.
Dal 4 dicembre 2000 l’Azienda Campulongu diventa proprietà della Regione Sardegna e viene concessa in uso gratuito all’Ente Foreste il 27 giugno 2001.

Aspetti climatici

Il clima è bi-stagionale con estati caldo-aride e inverni freddi-umidi. Le piogge si concentrano nel periodo autunnale e invernale, mentre il periodo estivo è piuttosto arido.
Le precipitazioni medie misurate su dati dal 1970 al 1999 presso la stazione di rilevamento dati meteo di Campulongu è pari a mm 542.
Il clima è quello tipicamente mediterraneo con estati calde e siccitose, inverni miti e moderatamente piovosi con surplus idrico da ottobre a maggio e con un deficit idrico nei mesi di luglio, agosto e parte di settembre.
I mesi più freddi sono quelli invernali di gennaio e febbraio, mentre i valori più alti di temperatura si registrano a luglio e agosto.

Aspetti geopedologici e vegetazionali

I territori in gestione ricadono principalmente lungo la distesa pianeggiante del Campidano Oristanese. Si tratta di terreni profondi, fertili, derivati dall’alterazione delle alluvioni del terziario, dotati di buona permeabilità, non esposti a rischio di erosione.
In antichità il campidano di Oristano era ricoperto da una fitta foresta di leccio di cui permane traccia nelle siepi e nei reliquari tra i terreni coltivati.
Fitoclimaticamente, secondo la classificazione dl Pavari, i terreni fanno parte della sottozona calda del Lauretum.

Come si raggiunge

Si accede all’Azienda dalla strada provinciale Massama-Zeddiani al Km. 1,5 circa.
Questa strada può essere raggiunta dalla statale 131 prendendo il bivio di Oristano Nord e procedendo verso Oristano per circa 2 km.  

Telefono e Fax 0783.33461

Contatti

Direttore Lavori
Telefono:
0783 3192033
Condividi:
Scheda
Servizio di appartenenza:
Tipo struttura:
Indirizzo:
OR
Italia
Approfondimenti

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Abbarbicata su un tacco calcareo, domina un paesaggio di tacchi calcarei ... La visuale a 360° spazia da nord a sud, da est ad ovest incontrastata, per via della notevole altezza...
  • La visuale da questa postazione di avvistamento, tra le più affascinanti della costa occidentale sarda, spazia dai monti di Villanova Monteleone (ad est) al folgo di Alghero -...
  • Punta Sebera non è operativa da alcuni anni, così come M.Santo e Monte Sa Guardia : questa postazione, quindi, è strategica per la sorveglianza della parte medidionale del Parco...
  • Questa postazione è sita proprio al confine tra NUGHEDU S.VITTORIA e NEONELI, nel presidio forestale del Barigadu.
  • Struttura e forma a torre, alta circa 15 metri. Fu costruita dalla comunità montana, poi restaurata dagli operai dell'ex-Ente Foreste di Samugheo.
  • Domina il territorio spaziando dalla bassa Gallura all'altopiano di Buddusò, protegge e sorveglia l'ambito forestale del Monte Lerno di Pattada . Da quassù si dominano anche:...
  • E' situato in agro di Olmedo, lungo la strada Sassari-Fertilia, all’interno dell’Istituto Zootecnico Caseario della Sardegna a circa 27 Km. da Sassari.
  • Comune: Badesi. Provincia Olbia –Tempio, referente: Guido Bellinzis (cell. 3204331165)