Agaricus arvensis

Agaricus arvensis
Cappello:
Cm 8-15 (20), emisferico poi espanso, carnoso, bianco con tendenza a macchiarsi di giallo per sfregamento o con l'età; margine appendicolato; cuticola lucida a tempo secco.
Lamelle:
Fitte, libere, crema-carnicino poi nerastre; filo sterile, più chiaro.
Gambo:
Altezza cm 7-14, diametro cm 1,5-3 (4); robusto, ingrossato alla base, biancastro; anello grosso, dentellato, formante una ruota dentata.
Carne:
Bianca, tendente ad ingiallire nel gambo, con odore di mandorle amare.
Habitat:
Nei prati concimati, abbastanza comune.
Commestibilità:
Commestibile buono.
Reazioni macrochimiche:
Reazione di Schaffer = positiva; cuticola + HPS52 SOPS54 = giallo; cuticola + KOH = giallo; cuticola + lattofenolo = lilla-grigio; carne + fenolanilina = bruno-viola.
Osservazioni:
E' un Agaricus di taglia robusta con un anello spesso e dentellato. Potrebbe essere confuso con l'Agaricus nivescens che per presenta alcune differenze: gambo più corto, spore rotondeggianti, anello a due strati, grosso, con la faccia inferiore dentellata.
Condividi:
Scheda
Funghi:
Etimologia:
arvensis = campestre.
Sinonimi:
Psalliota arvensis, Psalliota cretacea.

Potrebbe interessarti anche:

  • 8-15 cm, irregolarmente ovale o subgloboso, cerebriforme, costituito da grosse pieghe contorte, di colore bruno-ocraceo o bruno-marrone.
  • 3-7 cm, globoso-convesso poi piano con una leggera depressione al centro. Cuticola bianca o crema-rosato. Margine incurvato, liscio non striato, leggermente scanalato a maturità.
  • 2-7 cm; convesso poi piano, con leggera depressione centrale, orlo involuto; colore brunastro-violaceo; cuticola asportabile, viscosa con tempo umido.
  • 5-18 cm; convesso, poi appianato depresso e talvolta imbutiforme. Cuticola separabile, lucida, asciutta, rugosa, di colore giallo-arancio brillante; invecchiando scurisce a...
  • 6-20 cm; emisferico, poi convesso, carnoso, cuticola di colore biancastro, con sfumature rosate più marcate al margine.
  • 4-10 cm; convesso poi appianato, con depressione centrale; superficie ricoperta da una lanosità di colore rosa più o meno carico; cuticola non zonata, orlo fortemente involuto,...
  • 2-6 cm, da convesso a campanulato-convesso. Superficie viscosa, ocra-brunastra o ocraceo-fulva, con fibrille radiali più scure. Margine involuto, biancastro negli esemplari...
  • 4-12 cm; emisferico poi convesso-appianato. Cuticola molto vischiosa, separabile, di colore biancastro nel giovane, poi bruno-castano ma sempre più chiara sul margine. Orlo...