Felce setifera

polysticum setiferum

Pianta erbacea perenne con foglie lunghe fino a 1 m, partenti direttamente dal terreno e disposte a rosa, composte da un asse centrale (ràchide), ricoperto da scaglie marroni rossiccie, dal quale si dipartono delle foglioline (dette pinne) a loro volta composte da una nervatura centrale portante lateralmente elementi fogliari più piccoli (detti pinnule) generalmente aventi margine dentellato con apici terminanti in una sorta di setole. La consistenza della foglia è in generale morbida ed il colore è verde chiaro. Questa specie è facilmente confondibile con la Felce aculeata, Polystichum aculeatum (L.) Roth che ha in genere le foglie non pubescenti, di colore verde più scuro e lucido e consistenza coriacea. La felce setifera ha in media una distribuzione con baricentro su quote più basse rispetto alla felce aculeata, anche se sovrapposizioni in questo senso non mancano, essendo entrambe specie molto legate alla presenza di umidità dell’aria e del terreno e molto tolleranti l’ombra. Un’ulteriore difficoltà nell’attribuire degli esemplari ad una specie o all’altra deriva dal fatto che le due possono ibridarsi.

Corologia:
Si trova dalla pianura alle zone medio montane dell'Europa centro-occidentale e meridionale-occidentale, generalmente a quote maggiori al sud. La foto è stata scattata nella località Funtana e’ su Tuvunieddu nel Comune di Ussassai (Ogliastra)
Fenologia:
La sporificazione avviene da giugno-luglio.
Habitat:
La specie vegeta nei boschi umidi, lungo torrenti e ruscelli in vallecole strette o in forre. Nella parte più meridionale del suo areale, si colloca mediamente ad altitudini comprese fra la media collina e la media montagna, anche se sembra più strettamente legata alla presenza di ambienti umidi e ombrosi come le vallecole più strette o le forre che all’altitudine.
Forma biologica:
Geofita rizomatosa
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Polystichum setiferum (Forsk.) Woynar
Flora:
Famiglia:

Potrebbe interessarti anche:

  • Albero caducifoglio alto fino a 30 metri con tronco diritto e spesso nodoso, molto ramificato, con chioma globosa-espansa o colonnare. Corteccia profonda, lacerata, scura. Rami...
  • Arbusto o piccolo albero di 2-6 metri, con rami giunchiformi, flessuosi, opposti. Rami a corteccia bruno-aranciati, i giovani verdastri, pubescenti, striati. Foglie semplici,...
  • Primulacea annuale , poco pelosa, dalle dimensioni ridotte (tra i 5 ed i 15 cm). Fusto erbaceo, ascendente, molto ramoso, di colore verde. Foglie opposte, di un bel verde, più...
  • Pianta erbacea perenne, foraggera appartenente alla famiglia delle leguminose , che cresce spontanea in quasi tutti i paesi del bacino del Mediterraneo. Specie spontanea nel...
  • Arbusto o albero alto fino a 10 metri , a portamento eretto, piramidale, con rami spesso pendenti. Il tronco a maturità misura oltre un metro di circonferenza, ha una corteccia...
  • Arbusto o albero di 10-15 metri con tronco dritto e slanciato e chioma globosa. Rami giovani con corteccia lucida, bruno-rossastra. Gemme piccole, globose, glabre, con perule...
  • Pianta eretta, bella e vistosa, alta fino 150 cm., è un’erbacea perenne, con radici tuberizzate, fusiformi o irregolari ricche in sostanza amilacee e pectiche che, in periodi di...
  • Albero sempreverde, alto 15-18 m, può raggiungere dimensioni maggiori in esemplari molto vecchi (nel Supramonte sardo è stata segnalata una pianta di 28 metri di altezza; Cabiddu...
  • Arbusto o albero di piccole dimensioni alto fino a 10 metri, con chioma espansa, larga ed irregolare. Fusto spesso tortuoso e contorto, ramificato principalmente dalla base...
  • Pianta erbacea perenne con base ingrossata a simulare un piccolo e tozzo tronco, alta fino a 3 metri. Il rizoma è grosso, eretto, molto ramificato, robusto di colore brunastro. Le...
  • Arbusto o piccolo alberello alto 5-8 metri, a rami grossi, corteccia bruna, tuberosa, screpolato-scagliosa; rami giovani verdi con lenticelle longitudinali a midollo molto...
  • Il nome latino del Cedro licio può indurre in errore, infatti, phonicea non rimanda alla regione Fenicia ma al greco "φοινικεος" che significa rosso porporino , come il colore...