Digitale rossa

Digitalis Purpurea (foto C.Mascia)

Pianta erbacea alta da 40 fino a 150 cm.
Il fusto è semplice, ovvero non ramificato, con foglie ovato-lanceolate direttamente inserite su di esso tramite un picciolo, quelle inferiori, o senza, quelle superiori. 

I margini delle foglie hanno dentellatura arrotondata (crenate). Sulla pagina inferiore hanno colore grigio-feltroso.
L’infiorescenza è situata in cima al fusto ed è composta da fiori (lunghi 3-5 cm) tutti rivolti sullo stesso lato con corolla tubolare a forma di campana il cui margine ha 4 lobi.
Il colore dei fiori è porpora con macchie rosso scure e screziature di bianco all’interno.

Digitale purpurea è anche il titolo di una poesia di Giovanni Pascoli, contenuta nei Primi poemetti.  Racconta l'incontro tra due donne compagne di studi in convento che riferiscono la loro esperienza di vita. Il titolo della poesia deriva dal nome della pianta. 
(fonte: wikipedia).

 

Extra:

Attenzione: tutte le parti della pianta, in particolare le sue foglie, sono velenose per la presenza di diversi principi attivi tossici.  L'intossicazione da digitale, per sovradosaggio, può causare visione itterica (giallo) e comparsa di contorni confusi (aloni) e bradicardia (battito lento); i sintomi comprendono nausea e vomito. Ad alti dosaggi, se ingerita, l'intossicazione da digitale può condurre ad arresto cardiaco e morte. Non esattamente un fiorellino tranquillo!

Corologia:
Principalmente Europa occidentale.
Fenologia:
La fioritura avviene fra giugno e agosto in relazione all’altitudine e alla latitudine.
Habitat:
Boschi di montagna soprattutto lungo i sentieri (più luce), margine dei boschi e luoghi disboscati brughiere e montagne rocciose. È specie calcifuga.
Forma biologica:
Emicriptofita bienne o perenne (H).
Etimologia:
Il nome significa “ditale” e infatti il fiore ricorda questo utensile per cucire. Il termine specifico (purpurea) significa rosso purpureo e deriva dal latino.
Somiglianze e varietà:
Esistono in Natura varietà in cui il fiore è rosa, giallo o bianco. Sono note principalmente le seguenti sottospecie o varietà: bocquetii Valdés (Spagna) - Rouy (Corsica) - heywoodii (Penisola Iberica) - Mariana (Penisola Iberica)
Curiosità:
Viene anche coltivata per le proprietà medicinali ma il principio attivo contenuto nelle foglie può essere mortale superate certe dosi.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Digitalis purpurea L.
Nome sardo:
Panderedda, Zàcca zàcca, Zoccadore, Poddigàle, Ditali, Erba de Santu Leonardu, Alba di santi linaldu, Pittioleddu, Istrachiddadore, Oggia 'e vidale,
Flora:
Ordine:
Famiglia:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Frutice lianoso sempreverde, prostrato-diffuso (strisciante sul terreno) o sormentoso-rampicante (su alberi, muri e rocce, raggiungente anche i 15 m. di lunghezza ) mediante...
  • Liana sempreverde, rampicante spinoso dai fusti cilindrici, legnosi, glabri, con spine rivolte all'indietro e quindi particolarmente offensive. I rami sottili sono di colore verde...
  • Il nome latino del Cedro licio può indurre in errore, infatti, phonicea non rimanda alla regione Fenicia ma al greco "φοινικεος" che significa rosso porporino , come il colore...
  • Pianta eretta, bella e vistosa, alta fino 150 cm., è un’erbacea perenne, con radici tuberizzate, fusiformi o irregolari ricche in sostanza amilacee e pectiche che, in periodi di...
  • Pianta vigorosa e appariscente, alta 20-70 cm. Fusto grosso, eretto, cilindrico, glabro e lucido. Foglie lineari-carenate, con apice acutissimo divergente, di colore verde chiaro...
  • È un arbusto sempreverde, molto ramificato, con foglie sclerofilliche, tipico della macchia mediterranea. Spesso, in condizioni climatiche favorevoli, assume portamento arboreo...
  • Piccolo albero di 5-7 metri in prevalenza arbusto a corteccia rossastra e foglie persistenti; rami giovani pubescenti ; chioma densa e compatta. Foglie sempreverdi, coriacee, di...
  • Detto anche Elce ( Quercus ilex ) è una quercia sempreverde assai longeva (può raggiungere i 1000 anni ). Alto fino a 25 m , con chioma globosa e densa, colore cupo e portamento...
  • Primulacea annuale , poco pelosa, dalle dimensioni ridotte (tra i 5 ed i 15 cm). Fusto erbaceo, ascendente, molto ramoso, di colore verde. Foglie opposte, di un bel verde, più...
  • Cresce in praterie piuttosto evolute, negli angoli più aridi dei prati da sfalcio, ai margini di boschi o delle strade, su suoli argillosi piuttosto profondi, preferibilmente al...
  • Arbusto o piccolo albero alto fino a dieci metri , molto ramificato. Corteccia grigio-rossastra desquamante in linee longitudinali nei rami più vecchi; rami giovani glabri,...
  • Il ciclamino primaverile è una pianta erbacea perenne, piccola tuberosa dai delicati fiori rosati. Si trova al centro–sud e nelle isole fino a 1200 m s.l.m..