Pittima reale

Areale di distribuzione:
Diffusa come nidificante nella regione paleartica, sverna a Sud nell’area mediterranea, Nord Africa, Africa centrale e India. In Sardegna la Pittima reale è un visitatore invernale piuttosto comune.
Identificazione:
La Limosa limosa è un grosso uccello limicolo della grandezza simile ad un piccione, dalle forme slanciate ed eleganti, lungo 40 cm. e un peso di 230-250 gr. Durante la permanenza invernale si distingue per la colorazione grigio brunastra, non troppo scura, delle parti superiori, mentre le zone inferiori del corpo sono biancastre. Durante il volo è evidente la colorazione bianca della coda ampiamente barrata di nero nella porzione terminale e una stria bianca sulle ali. Le zampe sono verdi-nerastre o grigio-piombo, con dita più pallide, il becco lungo e rosato, con la punta scura, quasi nera, di forma dritta; caratteristica che distingue la specie dalla Pittima minore, che possiede invece il becco rivolto all’insù. Durante il passo primaverile è possibile osservare alcuni esemplari con la livrea nuziale, dominata dal colore rossiccio. Il volo è veloce con rapidi battiti d’ala; le zampe durante il volo sono sporgenti oltre la coda e il collo retratto.
Habitat:
Conduce una vita gregaria generalmente in gruppi di medie dimensioni che spesso raggiungono il centinaio di individui. Frequenta stagni, paludi, praterie, marcite, risaie, prati allagati, dune sabbiose. Caccia principalmente crostacei, molluschi e lumache, ma pure avanzi vegetali, sia a terra che nell’acqua relativamente alta, ove immerge spesso tutta la terra per esplorare il fondo.
Riproduzione:
Il periodo della riproduzione inizia a maggio. Il nido viene posto in una depressione del terreno ben coperto da erbe e vegetazione palustre. La femmina depone in genere 4 uova, covate generalmente dal maschio per circa 24 giorni.
Fattori di minaccia:
Alterazione degli ambienti lacustri, bonifica delle zone umide in generale, trasformazioni fondiarie, inquinamento delle acque.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Limosa limosa
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • Corpo snello e affusolato, con ali più lunghe rispetto a quelle delle altre albanelle, coda lunga e stretta. Dimorfismo sessuale. Lunga 40-45 cm, apertura alare di 105-120, peso...
  • L’adulto misura da 4 a 6 centimetri ed è di colore bruno più o meno scuro. Le zampe anteriori scavatrici, robuste e corte, ricordano quelle delle talpe. Le ali sono ridotte ma...
  • L'assiolo - o assiuolo - misura poco più di 18 cm. Il suo piumaggio è notevole: il pattern ricorda una corteccia d'albero, ma a toccarla certamente è una soffice coltre piumata...
    Lungo 19 cm, con un’apertura alare di 53-63 cm ed un peso di 55-130 g. Il piumaggio è superiormente bruno scuro lievemente vermicolato, con sfumature rossicce; inferiormente...
  • È simile al Macaone (Papilio machaon), da cui si discosta per la presenza di “code” più corte e per le macchie rosse più piccole sulle ali posteriori. L’apertura alare va dai 6 a...
  • Airone di forma tozza e con zampe piuttosto corte. Lungo circa 50 cm, con un’apertura alare di 105-112 cm e un peso di 380-890 g, si presenta con il dorso è nero e le parti...
  • S'Abilastru , così è chiamata in sardo, era una specie ormai scomparsa dal nostro territorio: verrà reintrodotta con un nuovo progetto LIFE nel Parco Naturale Regionale di...
    Sessi simili. Lunga 65-70 cm, con apertura alare di 150-160 cm, e peso medio di 2 kg. Le parti superiori sono bruno scuro, in contrasto con quelle inferiori più chiare, con una...
  • Come tutte le Damigelle ha corpo sottile e slanciato. La lunghezza totale è di 29-32 millimetri. È un insetto vivacemente colorato: il maschio è verde metallico, nero e azzurro;...
  • La specie si riconosce per il caratteristico colore bianco con le remiganti nere, le zampe lunghe e rosse, il becco lungo e rosso arancio ed infine per la forma slanciata del...
  • Le dimensioni del carapace possono raggiungere i 25 cm nelle femmine; il carapace è convesso, di colore brunastro o giallastro, con occasionale pigmentazione scura. Ai lati della...
  • Le parti superiori sono grigio olivastro con larghe fasciature nere; il capo è nero cenere; le parti inferiori sono biancastre con sfumature scure. Si differenzia dalla specie...
  • Anfibio anuro di ragguardevoli dimensioni, può superare i 10 cm., dal corpo tozzo e la pelle verrucosa, dorsalmene di colore verde-grigiastro, giallastro, generalmente con un’...
  • Si riconosce per avere sulle tibie e nella membrana alare il pelo folto. La colorazione sul dorso è grigio scura o marrone giallastra con il ventre più chiaro. La lunghezza testa-...