Picchio rosso minore

Origine zoogeografica:
Eurosibirica
Areale di distribuzione:
La distribuzione è ampia; infatti comprende una fascia che dal Portogallo si estende sino al Pacifico. Il Picchio rosso minore è presente anche in Tunisia, Algeria, Asia minore e Caucaso.
Identificazione:
Della dimensione di un passero, ha un piumaggio assai variegato: la fronte è di color bianco sporco o bruniccio, i maschi hanno una calotta rossa, le femmine non hanno nessuna parte rossa; le parti inferiori sono bianche con qualche stria scura ai fianchi.
Habitat:
Si ritrova in diversi tipi di boschi aperti cedui o misti, spesso ai margini delle faggete dove è facile trovare alberi da frutto e soprattutto latifoglie, giardini e parchi, dal livello del mare fino ai 1500 metri di altitudine. Si nutre preferibilmente di larve d’insetti silofagi, ragni e formiche che vivono sotto la corteccia, ma anche di bacche e altri vegetali. Per via del suo stile di vita discreto è una specie difficile da osservare in natura.
Riproduzione:
Il nido è costruito solo nel legno marcescente. La femmina depone 4-6 uova colore bianco-lucente.
Status di conservazione:
Specie a status indeterminato a livello regionale e nazionale. Specie non minacciata a livello europeo e mondiale.
Fattori di minaccia:
L’alterazione e la contrazione dell’habitat ideale rappresenta una minaccia per la specie.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna All. II; L.R.23/98.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Dendrocopos minor
Nome sardo:
Tocadorza, Bicalìnna, Picalinna
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • La lunghezza testa-tronco è di circa (48) 50-62 (65) mm, un’apertura alare di (208) 305-350 mm. La colorazione del dorso è di una tonalità bruno-grigio scuro, il ventre grigio o...
  • È una farfalla di piccole dimensioni, con un’apertura alare di circa 37-40 millimetri. Le ali hanno un colore rosso arancio, il bordo anteriore di quelle superiori è tigrato,...
  • Le parti superiori sono grigio olivastro con larghe fasciature nere; il capo è nero cenere; le parti inferiori sono biancastre con sfumature scure. Si differenzia dalla specie...
  • Ha un’apertura alare tra i 65 e gli 86 millimetri. L’aspetto è appariscente: ali anteriori gialle con macchie e venature nere, ali posteriori con una fascia blu e un ocello rosso...
  • Il carapace è convesso, simile alla Testuggine greca, dalla quale si differenzia per avere un astuccio corneo all’apice della coda e per la presenza di due placche sopracaudali...
  • La forma del corpo è quella di una mosca di circa 10 millimetri, ma l’addome arancione con bande nere strette lo fa somigliare ad un insetto pericoloso come la Vespa. I maschi...
  • Gli Irundinidi sono una famiglia di uccelli passeriformi caratterizzati dal loro adattamento alla nutrizione aerea e conosciuti come "rondini" e "topini". Le loro capacità di...
    Piccole dimensioni (18-20 cm e apertura alare di 30-35 cm), è tra gli uccelli più comuni in Europa. Il maschio adulto ha il piumaggio superiormente di colore blu-nero con riflessi...
  • Si riconosce per la grossa mole, per le grandi orecchi parzialmente unite alla base e dirette in avanti, per la notevole sporgenza della coda oltre il margine della membrana...
  • L’upupa è un uccello inconfondibile per via del suo splendido piumaggio colorato e per la cresta molto appariscente, che spesso resta bassa sulla testa ma che in alcuni momenti...
    L'upupa è un uccello caratterizzato dal piumaggio piuttosto vistoso, con colori vivaci osservabili soprattutto durante il volo. Possiede un lungo becco sottile e leggermente...
  • dimensioni molto contenute, i maschi hanno un’altezza al garrese di 125 -135 cm, le femmine 115 – 130; il peso varia nell’adulto dai 170 ai 200 kg. Il mantello originario era...
  • Corpo snello e affusolato, con ali più lunghe rispetto a quelle delle altre albanelle, coda lunga e stretta. Dimorfismo sessuale. Lunga 40-45 cm, apertura alare di 105-120, peso...