Moretta

Origine zoogeografica:
Eurosibirica
Areale di distribuzione:
In Italia la specie è prevalentemente estivante e scarsamente nidificante. La popolazione svernante oscilla tra i 3000 e gli 8000 individui.
Identificazione:
Si distingue per la colorazione scura su entrambi i sessi. Il maschio ha il corpo tendente al marrone scuro – nero con un ciuffo cadente sulla testa e ventre bianco, la femmina è più bruna con una piccola cresta sulla sommità della testa; becco grigio con una piccola macchia biancastra alla base Le dimensioni sono di circa 40 – 47 cm di lunghezza.
Habitat:
Frequenta laghi e stagni con acque piuttosto profonde e ricche canneti. Generalmente solitaria. Si nutre principalmente di sostanze vegetali, di invertebrati acquatici, pesci e piccoli anfibi.
Riproduzione:
Nidifica nei laghi e negli stagni spesso in associazione ad altre specie quali Larus canus e Larus ridibundus
Status di conservazione:
Specie il cui status non è sufficientemente conosciuto a livello regionale; rara a livello nazionale.
Fattori di minaccia:
Alterazione e perdita di habitat e bracconaggio.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna (legge 503/1981, allegato III); Dir. CEE 79/409 All. III;
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Aythya fuliga
Nome sardo:
Niedhutzèdhu
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Potrebbe interessarti anche:

  • Il corpo ricorda quello di una vespa slanciata, della lunghezza di circa 15 millimetri. La colorazione è interamente nero-viola, comprese le ali. Le antenne sono molto lunghe e...
  • Di dimensioni minori del Cormorano, con una lunghezza di circa 75 cm, il collo più sottile e più corto, il becco più piccolo e la testa più sottile. Il corpo si presenta di un...
  • La pelliccia è formata da uno strato uniforme di colore grigio argenteo sul dorso mentre la parte ventrale è bianco giallastra. Le orecchie non sono molto grandi, gli occhi sono...
  • Si riconosce per avere sulle tibie e nella membrana alare il pelo folto. La colorazione sul dorso è grigio scura o marrone giallastra con il ventre più chiaro. La lunghezza testa-...
  • Altissima concentrazione di biodiversità in Sardegna, con almeno 5 specie endemiche rilevate: i geotritoni sardi sono, insieme all’euprotto, le uniche specie di vertebrati...
    Anfibi urodeli (cioè dotati di coda) di piccole dimensioni, raggiungono al massimo i 15 cm. Hanno la coda lunga e compressa lateralmente. Testa piuttosto grossa e leggermente...
  • Pipistrello di grossa taglia, è il più grande Myotis della Sardegna, facilmente riconoscibile per la sua mole e per le orecchie piuttosto lunghe. Pelliccia di colore grigio-bruno...
  • È una farfalla di medie dimensioni, con un’apertura alare di 46-52 millimetri. La parte delle ali vicina al corpo è di color marron scuro, la fascia mediana è arancione, con i...
  • Da alcuni autori riconosciuta come sottospecie (Cara, 1872 e più recentemente Mertens): è possibile che si tratti di una varietà Sardo-Corsa della più diffusa Podarcis sicula ,...
    Le parti inferiori sono biancastre o con sfumature verdastre e manca spesso la punteggiatura scura, mentre superiormente la colorazione diventa verde, giallastra, marrone chiaro...
  • La Gallinella d’acqua è un uccello massiccio di dimensioni medie, con un piumaggio bruno – nerastro e una larga e irregolare striscia bianca sui fianchi, sottocoda bianco con...
  • La sua apertura alare va dai 39 ai 48 millimetri. La femmina è leggermente più piccola del maschio. Ha ali bianche con una macchia nera e apice nero nelle femmine, mentre nei...
  • Uccello dalle piccole dimensioni lungo 15 cm., con zampe giallastre e becco nerastro. Molto simile al Corriere grosso dalla quale differisce per la mancanza della barra alare...
  • L’adulto può raggiungere circa 6 centimetri di apertura alare. Le ali sono bianche. Quelle anteriori hanno le estremità nere e, nelle femmine, hanno due macchie nere per ala.