Merlo

Merlo con pulcini
Origine zoogeografica:
Paleartico-orientale
Areale di distribuzione:
Il suo areale è esteso. In Italia è presente tutto l’anno. Nidifica su tutto il territorio sardo.
Identificazione:
Il Merlo è un uccello abbastanza noto, con i suoi 25 cm di lunghezza, peso gr 80-100 e un’apertura alare di 30-40 cm. Il piumaggio del maschio è nero lucente con becco e rima palpebrale giallo arancio vivo. La femmina è grigio fumo con mento e gola grigiastri e il becco nero. Entrambi i sessi hanno le zampe bruno scure. Il pelo è morbido e folto. Il volo è basso e di breve durata. Visto dal basso, il maschio è inconfondibile per la colorazione nera e le remiganti più chiare.
Habitat:
E’ un uccello diffidente e astuto, trova subito riparo se spaventato, mentre assume un atteggiamento confidente quando non è disturbato. Frequenta quasi tutti gli ambienti (orti, frutteti, giardini privati, zone a macchia mediterranea, parchi,uliveti, campagne alberate) provvisti di una sufficiente vegetazione per potersi rifugiare. Si nutre sul terreno principalmente di insetti ma non disdegna le bacche, i frutti, i semi. Si posa sul terreno dove si muove saltellando con la coda eretta e le ali quasi cascanti.
Riproduzione:
L’epoca degli amori inizia in marzo e si protrae fino a luglio. I maschi difendono il loro territorio con aggressività. Nidifica nelle siepi, cataste di legna, cespugli, tra i rami di un albero, utilizzando erbe secche, piccoli rametti, sterpi, foglie. Il nido generalmente viene costruito dalla femmina, dove vengono deposte da 3 a 5 uova covate per circa 2 settimane. I giovani vengono accuditi da entrambi i genitori per circa 13-14 giorni.
Status di conservazione:
Specie il cui status non è sufficientemente conosciuto.
Fattori di minaccia:
Riduzione e alterazione degli habitat.
Grado di protezione:
Convenzione di Berna (legge 503/1981, allegato III); Dir. CEE 79/409 All. II/2
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Turdus merula
Nome sardo:
Merula, meulla
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Lungo 20 cm circa, si riconosce per la colorazione nera, più scura nel maschio che nella femmina. Durante l’inverno compaiono delle piccole macchie biancastre agli apici delle...
  • si distingue per la presenza di squame dorsali grandi, embricate e fortemente carenate, e per la presenza di un collare. Coda lunga circa il doppio della lunghezza testa-corpo...
  • È una grande ape solitaria lunga fino a 3 centimetri. Il suo corpo è interamente nero e peloso, con riflessi violacei soprattutto sulle ali. È dotata di un robusto pungiglione.
  • Grosso uccello d’acqua, di colore nerastro, dal becco possente di colore giallastro, cilindrico e fortemente uncinato in cima, confuso il più delle volte con il Marangone dal...
  • E’ molto simile alla donnola ma di dimensioni superiori (lunghezza testa - corpo 39-51cm, peso kg. 1-1,2) e ha una caratteristica macchia pettorale molto allungata di colore...
  • S'Abilastru , così è chiamata in sardo, era una specie ormai scomparsa dal nostro territorio: verrà reintrodotta con un nuovo progetto LIFE nel Parco Naturale Regionale di...
    Sessi simili. Lunga 65-70 cm, con apertura alare di 150-160 cm, e peso medio di 2 kg. Le parti superiori sono bruno scuro, in contrasto con quelle inferiori più chiare, con una...
  • Il topolino selvatico differisce dal topolino domestico per le orecchie più grandi, gli occhi più sporgenti i piedi posteriori più lunghi ed il corpo più snello ma poco più grande.
    La colorazione della pelliccia sul dorso è marrone giallastro sfumata di grigio, il è ventre bianco grigiastro. La lunghezza testa-tronco è di 80-120 mm, la coda 69-110 mm, il...
  • Orecchie grandi e lunghe a contatto sopra la testa. Lunghezza testa-tronco 42-53 mm, un’apertura alare di 240-285 mm. Il dorso assume una colorazione grigio-bruna tendente al...
  • dimensioni molto contenute, i maschi hanno un’altezza al garrese di 125 -135 cm, le femmine 115 – 130; il peso varia nell’adulto dai 170 ai 200 kg. Il mantello originario era...
  • Scoperto di recente, era sfuggito ad una serie di studi che da sempre hanno interessato la Sardegna. Il carattere morfologico più evidente che distingue il Plecotus sardus dalle...
  • È una farfalla di medie dimensioni, con un’apertura alare di 46-52 millimetri. La parte delle ali vicina al corpo è di color marron scuro, la fascia mediana è arancione, con i...
  • La Tiliguerta può raggiungere i 24 cm di lunghezza inclusa la coda, di solito i maschi hanno dimensioni superiori.. Si tratta di una lucertola dal corpo piccolo e non appiattito,...