Canapiglia

Coppia Canapiglia
Areale di distribuzione:
Diffusa In Europa centro-orientale, localmente in Francia, Isole Britanniche e Islanda, Asia occidentale, America nord-occidentale. La sua presenza nell’Isola è sporadica e solamente nel periodo invernale ed in basso numero. Presente principalmente al Nord Italia.
Identificazione:
Anitra caratterizzata dalla colorazione grigio vermicolato sui fianchi e sul dorso leggermente screziata sul capo e sul collo del maschio, con la presenza del nero nelle parti anteriori e posteriori del corpo, becco color piombo, zampe giallo-arancio. La femmina , è brunastra macchiata di fulvo con specchio alare di colore bianco ed il becco grigio con bordatura laterale giallastra. Le dimensioni variano dai 48 ai 51 cm di lunghezza e il peso intorno ai 700-850 gr. Possiede un volo veloce con ripetuti battiti d’ala. Si muove sul terreno con agilità.
Habitat:
Le zone preferite dalla Canapiglia sono le paludi e le lagune, preferibilmente di acqua dolce. La dieta è costituita da vegetali e granaglie, e in parte da insetti, molluschi e piccoli crostacei. Il comportamento è simile alle altre specie di Anatre.
Riproduzione:
Il periodo degli amori ha inizio nel mese di maggio. La costruzione del nido è affidata alla femmina. Nel cavo del nido vengono deposte circa 8-12 uova, covate per 27-28 giorni. Non nidifica in Sardegna.
Fattori di minaccia:
Alterazione degli habitat, inquinamento delle acque.
Condividi:
Scheda
Nome latino:
Anas strepera
Nome sardo:
Non esiste nome proprio
Classe:
Ordine:
Famiglia:
Fauna:

Galleria immagini

Potrebbe interessarti anche:

  • Si riconosce per le grosse dimensioni che caratterizzano gli esemplari adulti. Volo elegante, abitualmente planato e volteggiato.
    Si riconosce per le grosse dimensioni che caratterizzano gli esemplari adulti. Volo elegante, abitualmente planato e volteggiato. Volteggia con rari battiti d’ala e tenendo le ali...
  • dimensioni molto contenute, i maschi hanno un’altezza al garrese di 125 -135 cm, le femmine 115 – 130; il peso varia nell’adulto dai 170 ai 200 kg. Il mantello originario era...
  • È una farfalla di medie dimensioni, con un’apertura alare di 46-52 millimetri. La parte delle ali vicina al corpo è di color marron scuro, la fascia mediana è arancione, con i...
  • si distingue per la presenza di squame dorsali grandi, embricate e fortemente carenate, e per la presenza di un collare. Coda lunga circa il doppio della lunghezza testa-corpo...
  • Specie inconfondibile, lunga 1,30 m, con un’apertura alare di circa 140 cm. ed un peso variabile tra i 2 ed i 4 kg. Un trampoliere rosato con collo e zampe lunghissimi e il becco...
  • Si riconosce per avere sulle tibie e nella membrana alare il pelo folto. La colorazione sul dorso è grigio scura o marrone giallastra con il ventre più chiaro. La lunghezza testa-...
  • Il Gabbiano reale mediterraneo è il gabbiano più comune, nel complesso simile al L. argentatus e al L. cachinnans. Differisce dal Laurus argentatus per le dimensioni maggiori,...
  • Lungo circa 65 cm con un’apertura alare di 185-195 cm. La silhouette è caratterizzata dalla grossa testa che sporge notevolmente dal corpo. La coda chiusa risulta stretta e...
  • È una grande ape solitaria lunga fino a 3 centimetri. Il suo corpo è interamente nero e peloso, con riflessi violacei soprattutto sulle ali. È dotata di un robusto pungiglione.
  • Il corpo è lungo 17-24 millimetri e ha una colorazione giallastra con delle macchie longitudinali scure sulle elitre. Le zampe sono relativamente lunghe e sottili, gli occhi sono...
  • Simile a L. michahellis ma generalmente più piccolo, zampe leggermente più corte, collo più stretto, ali più corte. Sessi simili. Piumaggio simile nel complesso a L. michahellis...
  • Questo delicato insetto, dal corpo interamente rossiccio, misura appena 8 millimetri di lunghezza. L’addome è ovale, mentre il torace e il capo, che è dotato di mandibole, sono...